Tre bambini stanno discutendo di chi ha la memoria migliore. Il primo dice: “Mi ricordo del periodo in cui mia mamma mi allattava e sentivo il calore del suo petto …”
Fa il secondo: “Beh io mi ricordo del giorno in cui sono nato, quel tunnel scuro e il medico che mi tirava la testa …”
E il terzo: “Questo non è niente, io mi ricordo di essere andato a un picnic con mio padre e di essere tornato con mia madre.”

Nella pagina trovi 10 ma anche barzellette sui genitori e i figli, come è duro fare il genitore al mondo d’oggi. 🤞  Allora buona lettura.

Barzellette sugli animali

La zia chiede alla piccola Samantha:
“Piccola mia, cosa farai quando sarai grande come la tua mamma?”
La bambina risponde: “Una dieta!”

Una insegnante entra nel bagno dei bambini e trova quattro monelli che stanno facendo una gara a chi fa pipì più in alto sul muro. La maestra disgustata porta i quattro discoli nell’ufficio del preside. Più tardi questa maestra racconta il fatto a una collega:
“… e allora li ho portati dal preside”
“E il preside che ha fatto?”
“Ha colpito il soffitto!”

Domande imbarazzanti:
“Mamma, è vero che sono le api a fare il miele?”
“Certo!”
“E come fanno a chiudere i barattoli?”

Mamma, ho paura del buio”
“Non aver paura, adesso mando l’orco ad accenderti la luce”

I ragazzini oggi sono proprio dei maleducati.
Ieri ho visto un signore che ha regalato un’arancia a un bambino. Sua madre lo ha ripreso: “Cosa si dice al signore?”
E il ragazzino gli ha detto: “Sbucciala!”

Una bambina entra in un negozio di giocattoli per comprare una Barbie, ma possiede solo 10 euro. Allora chiede all’impiegato: “Quanto costa la Barbie ballerina?”
“20 euro.”
La bambina amareggiata chiede ancora: “E quanto costa la Barbie impiegata?”
“20 euro.”
“E la Barbie maestra?”
“20 euro.”
“E la Barbie contadina?”
“20 euro.”
“E la Barbie divorziata?”
E l’impiegato: “Beh, quella costa 100 euro.”
“Ma, signore, perché mai la Barbie divorziata costa tanto di più?”
E il venditore: “Perché si porta con sé la casa di Ken, l’auto di Ken, la barca di Ken …”

Due bimbi parlano: “Io per Natale mi faccio regalare un trenino elettrico e tu?”
L’altro: “Io una scatola di Tampax
“E che è?”
“Non lo so, ma so che con i Tampax si può giocare a tennis, saltare, nuotare, sciare e fare tante altre cose.”

Un piccolo indiano va dal padre. “Papà, perché noi indiani abbiamo dei nomi così strani?”
“Uffa, figliolo: sempre la stessa domanda.

Te lo ripeto ancora: il nome ricorda quello che è successo la notte del concepimento, per esempio tua sorella si chiama ‘Fiocco soave di neve che cade dal cielo’ perché quella notte nevicava, mentre tuo fratello si chiama ‘Grande folgore tuonante’ perché quella notte c’era un temporale.

E adesso Preservativo bucato ti prego di lasciarmi leggere in pace!!!”

Un bambina va a trovare la vecchia nonna malata già da lungo tempo. Appena arrivata le chiede: “Nonna, potresti chiudere un attimo gli occhi?”.

La nonna l’accontenta volentieri e quando li riapre vede la piccola sorridente e come delusa che dice: “Che strano! Non è successo niente”. E la nonna: “Ma che doveva succedere?”. “Beh, il babbo dice sempre alla mamma: Quando la nonna chiuderà gli occhi ci cadrà dal cielo un bel gruzzoletto!”.

Vuoi votare queste barzellette?

0
Barzellette sui bambini n1

Esprimi il tuo voto su queste barzellette sui bambini o come protagonisti bambini e i loro genitori. Da 1 stella a 5 stelle.

Curiosità dal mondo.

Lo sapevi che....
miele
miele
Esiste un tipo di miele allucinogeno che si chiama Mad Honey e viene prodotto dall'ape himalayana
Immagini divertenti di bambini