Un uomo d’affari deve recarsi per qualche giorno all’estero per un viaggio di lavoro, convoca il buon Said, suo fidato domestico e gli spiega la situazione: “Vedi, io devo andare all’estero per qualche giorno, mi raccomando, che tutto fili liscio qui e per qualsiasi problema chiamami.

“Sì, signore, no preoccupare”
Dopo qualche giorno l’uomo d’affari, non sentendo notizie, chiama Said: “Ciao, come va?”
“Tutto male!”
“Perché? Che cosa è successo?”
“Rotto manico di vanga.”
“Ma Said, mi hai quasi fatto prendere un colpo, mi dici che va male e poi si è solo rotto il manico della vanga!?”
Poi preso dal rimorso cerca di conciliare: “Com’è successo?”
“Niente, sotterravo cane.”
“Ma come, il mio cane che amavo come un figlio, ma com’è successo?”
“Caduto piscina!”
“Ma era un Terranova, il cane bagnino, come può essere annegato in piscina?”
“Niente acqua in piscina e lui caduto morto.”
“Ma come, non c’era l’acqua in piscina, abbiamo fatto la settimana scorsa la pulizia e messo l’acqua per l’estate!”
“Sì, ma acqua usata pompieri per spegnere incendio.”
“Incendio, ma quale incendio Said?”
“Preso fuoco la casa!”
“La mia casa, ma com’è successo?”
“Camera ardente sua madre, c’era candela vicino tenda, tutto bruciato.”
“La camera ardente, è morta la mia mamma? Ma se abbiamo festeggiato l’altro giorno il suo 70° compleanno ed era piena di energia!”
“Ma Said! Resto via quattro giorni e la mia vita è sfasciata, ma non c’è proprio nulla di positivo?”
“Sì, capo, ricorda che altra settimana lei fatto test per AIDS?”
“Sì.”
“Ecco,… quello POSITIVO!”


Un corteggiamento d’altri tempi:
“Signorina, signorina … la disturbano i miei occhiali?”
“No, mio caro, ma l’avverto che sta baciando la frangia del divano!!!”


Tra amici: “Perché baciavi mia sorella in quell’angolo buio?”
“Ti dirò, adesso che l’ho vista bene alla luce me lo chiedo anch’io!”


Un uomo va in biblioteca e chiede: “Mi aiuta a cercare un libro?”
La bibliotecaria: “Certo, mi dica il titolo!”
E lui: “L’uomo, il sesso forte”.
La bibliotecaria: “Ah, sì! ma non lo trova qui. Provi a guardare di sotto, nello scaffale dei libri di fantascienza!”


A teatro una signora dà di gomito al marito: “Guarda che figura quello!… Si è addormentato durante lo spettacolo!”
E il marito: “Cara, e tu mi svegli per queste stupidaggini!?!”


Fra amici:
“Carlo, ti piacciono i frutti di mare?”
“Urca se mi piacciono!”
“Allora bacia Luisa, che è una cozza!”


Un signore guarda un altro signore seduto su una panchina, che ogni tanto si gratta il cappello che ha in testa. Incuriosito si avvicina e domanda come mai di quel gesto. L’altro risponde semplicemente: “Perché ho il prurito alla testa …!”

Allora il curioso gli fa notare che si sta grattando sopra il cappello, ma il signore del prurito gli risponde: “Ma lei, quando le prude il sedere, si toglie i pantaloni?”


Un giovane con un occhio tumefatto entra in una pasticceria e ordina un vassoio di paste per la festa della donna.
“Guardi che la festa era ieri!”, dice la commessa.
E il giovane, indicando l’occhio, risponde: “Lo so, purtroppo!”


Vorrei portarti a cena
Sedermi accanto a te
A lume di candela
Prenderti la mano
Con la bocca vicina al tuo orecchio
E sussurrare tre parole magiche:
“Paga il conto!”


Tre uomini: uno intelligente, uno normale e l’altro un deficiente, attraversano il deserto con una macchina. A un certo punto la macchina non vuole più saperne di partire.

Così, l’uomo intelligente decide di prendere il radiatore per bere l’acqua quando gli verrà sete, l’uomo normale decide di prendere il sedile posteriore per poter dormire comodo durante la notte, e l’ultimo, un po’ confuso perche non sa che cosa prendere, decide di prendere la portiera della macchina per poter aprire la finestra quando sente caldo!


Un giovanotto dice all’amico mentre passeggiano nel corso: “Claudio, Claudio, guarda quella ragazza conturbante!”
“Ma quale turbante? Io non vedo niente!”

Vuoi provare a rispondere a questo Quiz?

Risultati

-
Share your score!
Tweet your score!

HD Quiz powered by harmonic design

#1. Il medico prescrive di prendere 3 compresse, una ogni mezz’ora; quanto dura la cura?

La prima compressa va presa appena cominciata la cura, la seconda dopo mezz’ora e l’ultima ad un’ora esatta dall’inizio della cura.

#2. Se sotto un pendolo con una massa pendolare di ferro si pone una calamita, il suo periodo:

In assenza della calamita, le oscillazioni del pendolo si smorzano gradualmente a causa degli attriti e della resistenza dell’aria; quando, invece, inseriamo la calamita, le oscillazioni si smorzano rapidamente e il pendolo si riduce alla quiete in un tempo tanto più breve quanto più grande è l’intensità del campo magnetico prodotto dalla calamita. Il disco di materiale conduttore è posto in movimento in direzione perpendicolare alle linee di forza del campo induttore della calamita.
Nel disco si generano delle correnti molto intense, dette appunto di Foucault, che hanno carattere di vortici rispetto alla direzione delle linee di forza del campo magnetico. Esse, a loro volta, generano un ulteriore campo magnetico che attraversa perpendicolarmente il disco ed è antagonista del campo generato dalla calamita. Questo spiega l’effetto frenante.

Fine

Un marito, alle prese con i lavori di casa, decide di lavarsi da solo la maglietta.
Alcuni secondi dopo aver messo piede nella lavanderia, urla: “Quale programma devo impostare sulla lavatrice?”
La moglie: “Dipende… Cosa c’è scritto sulla maglietta?”
E lui: “University of Oklahoma!”

1 2 3
Pagine ( 1 di 3 ): 1 23Prossima »