Un matto scappa dal manicomio e comincia a correre più veloce che può. Gli infermieri lo inseguono correndo anche loro per riportarlo dentro. Poi, in prossimità di una fontanella, il matto comincia a girargli intorno.
Un infermiere lo raggiunge e, sorpreso, gli chiede: “Che fai, non scappi più?”
E il matto: “Tanto non mi puoi prendere, ora ho 20 giri di vantaggio…!”

Nella pagina trovi 10 barzellette divertenti, battute e citazioni sui matti e il mondo dei pazzi. 😱

Barzellette sui matti e sul manicomio

Una volta in un manicomio un medico entrò in una camera e vide che tutti i pazienti stavano saltellando, allora curioso chiese ad uno di loro perché lo stavano facendo, così l’uomo gli rispose dicendo che tutti erano dei pop corn che scoppiavano dentro una padella.

In fondo alla stanza però ce n’era uno seduto sul letto. tutto triste e sconsolato, e allora il medico gli chiese il perché del suo stato e lui gli rispose così: “per favore ora mi lasci solo che sono rimasto attaccato sul fondo della padella.”

Due pazzi parlano tra di loro, uno dice all’altro:
“Ieri alle corse mi è successo un fatto incredibile: mi stavo allacciando una scarpa chinato quando un fantino molto miope mi ha gettato addosso una sella!”
“Nooo! E tu che cosa hai fatto?”
“Eh, cosa vuoi che facessi senza allenamento?!?! Sono arrivato ultimo!”

Un nuovo arrivato in un ospedale psichiatrico vede alla reception della struttura un uomo che gli sembra un suo caro amico d’infanzia. Comincia quindi a sbracciarsi per farsi vedere e poi gli sorride e gli dice:


“Marco, amico mio, quanto tempo che non ci vediamo! Come sei cambiato!”
L’uomo gli prova a rispondere: “No, ma…veramente…”
“Prima eri alto, ora sei piuttosto bassino…prima calvo, ora hai i riccioli…prima eri sovrappeso, ora sei in perfetta forma…”
“Guardi che io mi chiamo Giovanni!”
“Ma dai Marco, hai cambiato pure il nome?!”

Un paziente di un manicomio racconta in gran segreto al suo compagno di stanza: “Ho deciso, questa notte scappo via e non torno più!”
L’indomani però è sempre lì ed il compagno gli chiede:
“Ehi, ma non dovevi scappare?”
“Sì, ma ho trovato il cancello aperto e non sapevo dove appoggiare la scala!”

Dopo tanti anni passati rinchiuso in manicomio, un matto decide di fuggire. Dato che di giorno è sempre controllato, opta per farlo di notte, passando sopra il tetto e da lì calandosi dalla grondaia.


Quando di sera tutti dormono, si alza, va sulla scala che da sul tetto e dopo pochi passi inciampa su una tegola che per l’urto cade al suolo. Il rumore attira l’attenzione del guardiano notturno che chiede: “Chi va là?”


Il matto, per non farsi scoprire, risponde con un “miao, miaaooo”, cosa che rassicura il guardiano e consente al matto di riprendere la sua fuga.
Dopo poco il matto inciampa di nuovo e fa cadere un’altra tegola e il guardiano prontamente urla: “Chi va là?”
Ed il matto risponde: “Sono il gatto di prima, non preoccuparti!”

E’ notte fonda. Un tipo si aggira nel corso principale della città, facendo finta di togliere qualcosa dalle tasche, spargendolo in giro. Un poliziotto si avvicina. “Scusi, ma che cosa sta facendo?”
Il tipo: “Faccio finta di gettare dei croccantini ai gatti randagi!”
“Ma qui non ci sono gatti randagi!”
“Certo, lo so, è per questo che faccio solo finta!”

Ah, sei Robinson Crusoe? Perché ti hanno internato?”
“Perché mi manca un Venerdì!”

Due matti decidono di fuggire dal manicomio.
“Allora fuggiamo? Io ho un piano!”
“Benissimo, io ho una chitarra, andiamo!”

Domanda prima della dimissione dal manicomio per verificare la guarigione del matto: “Il capitano Cook fece tre viaggi in Australia. Durante quale dei tre venne ucciso dai selvaggi?”
“Mi rifaccia un’altra domanda.
Non sono molto preparato in Storia”

Vuoi votare queste barzellette?

0
Barzellette sui Matti n2

Esprimi il tuo voto su queste storielle e barzellette divertenti sui matti, su chi viene chiamato pazzo e chi diciamo sia da manicomio o ospedale psichiatrico.

4 risate con delle foto assurde e divertenti

Curiosità dal mondo.

Lo sapevi che....
panda
panda
I panda possono produrre fino a 20 kg di cacca ogni giorno