Un angelo appare a un ragazzo, che è sempre stato buono e generoso con tutti.
Gli dice che è giunto per premiarlo.

Gli farà scegliere tra tre doni: ricchezza, saggezza, bellezza. Senza alcuna esitazione, il ragazzo sceglie la saggezza. “Fatto!!!” esclama l’angelo e sparisce con un lampo di luce.
Il giorno dopo il ragazzo racconta il tutto ai suoi migliori amici. “Fantastico!”, commentano loro.

“Dicci qualcosa”, dice uno di loro, curioso di sapere che cosa significhi essere saggio e che cosa sia cambiato in lui.
Il ragazzo sospira e dice: “Avrei dovuto prendere i soldi”

10 barzellette, le più divertenti ed esilaranti sulla richezza, ma anche su gente povera

Barzellette sulla gente pezzente

Entro in un bar con un amico. Mi chiede: “Cosa prendi?”
Rispondo: “Niente, grazie!”
E lui: “Dai, prendi qualcosa!”
E io: “Non voglio niente, grazie!”
E lui: “Insisto perché prendi qualcosa!”
E io: “Va bè, allora prendo una marca da bollo da 14,62 euro!”

Due genovesi si incontrano:
“Questo è un brutto periodo per me!”
“Perché mai?”
“Ma ti rendi conto che ogni mattina mia moglie mi chiede 200 euro?
“Porca miseria! 200 euro! E tu come fai?”
“Non glieli do!”

Due grandi amici studiavano insieme all’università. Dopo aver terminato gli studi trovano entrambi lavoro come assessori ai trasporti, ma in due comuni diversi. Dopo qualche anno uno decide di invitare l’altro a casa sua.

Quando l’invitato arriva vede una villa immensa, con un giardino bellissimo e con intorno animali esotici che passeggiano qua e là, poi vede che il suo amico ha cinque macchine sportive una più costosa dell’altra, e così via.

Allora l’ospite stupito chiede al padrone di casa: “Ma come hai fatto a diventare così ricco in così poco tempo, mentre io sono un poveraccio?”
Al che il suo amico riccone gli ribatte: “Come sai bene sono l’assessore ai trasporti in questo comune”.
E l’altro: “E allora? Anch’io sono un assessore …”
“Sì, ma vedi quella strada lì in fondo?”
“Sì!”

“Vedi, è bastato farla un po’ più stretta e usare materiali un po’ più scadenti …”
Allora il suo amico più povero risponde: “Ah, adesso ho capito tutto!!!”.

Dopo qualche anno, quest’ultimo decide di invitare il suo amico ricco a casa. Quando questo arriva a casa dell’amico una volta povero, vede un supercastello, con i giardini pensili, immensi boschi, centinaia di servitori, un enorme parco macchine, un jet privato ed un elicottero, allora stupefatto chiede al suo amico prima povero come abbia fatto a diventare così sfacciatamente ricco.

Al che il suo amico gli risponde: “Come sai anch’io sono l’assessore ai trasporti”.
“E allora?”, risponde il primo ancora sotto shock per quello visto.
“E allora, vedi quell’autostrada lì in fondo?”
“No!”
“Appunto!!!”

C’è un tizio che dopo quattro anni incontra un vecchio amico “Allora, ciaaaao, come va?” e il secondo: “Oh, very well, thanks, what about you?”.

“Ehi, ma parli così bene l’inglese? Dove sei stato, un anno in America?”. “No, no, è che capto una radio magnifica dove ti insegnano l’inglese!” “Ah, bello, aspetta che me la compro anch’io!”.
Si salutano e il primo corre subito in un negozio: “Vorrei una radio che capti anche le radio estere.” “Guardi, c’è questo modello che è bellissimo”, il commerciante gli mostra un impianto stereo straordinario. “Bello, ma quanto viene?”

“Tremila euro.” “No, vorrei qualcosa di più economico” “Allora c’è questo, che costa duecento euro.” “Ancora più economico, il più economico che avete.”

“Questo costa solo tre euro.” E gli mostra una radiolina grossa come una noce. “Tre euro?, ma funziona bene?” “Beh, abbastanza”. Allora il tizio la compra, e se ne torna a casa.

Dopo un mese incontra l’amico che sapeva bene l’inglese, che gli dice: “Ehi, good morning, how are you?” e il tizio: “rggghghghghghhghghghghggghghg”

Un giovane noto per la sua avarizia è stato ospite di un amico per oltre un mese vivendo per tutto il tempo a sbafo. Arriva il giorno della partenza e l’amico lo accompagna alla stazione.

Entrano in un bar per fare l’ultimo brindisi e, quando l’amico fa il gesto di pagare, l’avaro lo trattiene e dice: “Ah nooo! Per un mese ho vissuto alle tue spalle, ora basta!!! Questa volta tiriamo a sorte!”

L’impiegato al principale: “Senta, se non mi aumenta lo stipendio di cento euro al mese, io dirò a tutti i miei colleghi che me lo avete già aumentato di duecento …”

Quando un uomo ti racconta di essere diventato ricco grazie al duro lavoro, chiedigli: “Di chi?”

Credo che si dovrebbero pagare le tasse con un sorriso.
Io ci ho provato, ma loro volevano i soldi.

Se devi alla banca 100 dollari è un tuo problema. Se invece devi 100 milioni di dollari, è un problema della banca”

Vuoi votare queste barzellette?

0
Barzellette sulla gente pezzente n8

Esprimi il tuo voto su queste , gente ricca con molti soldi o povera senza un centesimo.

4 risate con un video divertente.

Una cenetta romantiva a 2

Curiosità dal mondo.

Lo sapevi che....
Calvin Coolidge
Calvin Coolidge
Il trentesimo presidente degli Stati Uniti, Calvin Coolidge, si divertiva a chiamare le sue guardie del corpo e a nascondersi mentre lo cercavano